Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2015

La Bellezza nel mondo e l'importanza dell'arte. Estetica e Azione.

Immagine
Se si guarda il mondo con gli occhi di un bambino, senza tanti fronzoli per la testa insomma, ci meravigliamo di ciò che ci circonda. ma questo "meravigliarsi" cos'è? cosa scaturisce in noi la bellezza? cosa comporta l'azione "bella"?..



L’azione bella e la lotta

Accade in noi un processo attraverso il quale lo "spirito" è costretto ad uscire dalla propria quiete e si trova esposto al dolore, all'infelicità, al conflitto. Quando opposte esigenze di natura ideale ed universale stanno in lotta l’una con l’altra all'interno di uno stesso soggetto, nasce il Pathos, che costituisce la molla stessa dell’azione bella. L’arte si trova nella spiacevole condizione di sollecitare il giudizio positivo e l’ammirazione proprio di coloro che combatte. (Questa problematica costituisce il tema centrale di Lev Tolstoj, il quale assegna all'arte una funzione sociale, morale e religiosa).  L’azione bella è per lo più un’azione immorale insomma. La cultura è c…

Nel nome del Padre comune.

In questo periodo di terrorismo, guerre religiose, sparatorie in luoghi affollati, Isis e chi più ne ha più ne metta, a me piace pensare ciò che accomuna le grandi religioni, iniziando proprio da quel che più importa per i credenti, cioè il Padre comune. Perché chi ha un fervente credo, non può annunciar guerra nel nome della pace. 
Abramo
Dio è, per le tre grandi religioni monoteiste, lo stesso. La figura biblica che unisce più di tutte è quella di Abramo, il padre spirituale, e forse anche reale, di ebrei, cristiani e musulmani. Abramo fu il grande pensatore che scoprì l’evidenzia diretta di un Dio unico. Fu il fondatore del monoteismo. Dal suo seme nacquero Ismaele, dal quale sono discesi gli arabi, o israeliti e Isacco, da cui vennero gli ebrei e i cristiani. L’importanza del patriarca è riconosciuta anche dal Corano, dove si racconta il sacrificio compiuto da Abramo, senza specificare però il nome del figlio che il padre, messo alla prova da Dio, stava per immolare. Abramo ed Ismael…

Maratona di Roma. I numeri tra partenza e arrivo.

Immagine
Si è appena conclusa l'edizione numero 21 della Maratona di Roma. L'evento forse più importante per noi runner italiani! infatti si sono ritrovati nella vecchia capitale del mondo ben 80.000 atleti! 19.061 gli iscritti, 10.824 italiani e ben 8.237 da 122 nazioni per la gara competitiva.
La partenza è stata alle ore 08:50 da via dei Fori Imperiali : I primi a muoversi sono stati i corridori su handbike (disabili), a seguire la competitiva e per ultimi il "popolo" della non competitiva. L'itinerario è stato definito “mediamente scorrevole”, perché non prevede curve a gomito, si 77 cambi di direzione e quasi 8 km sui sampietrini. la lunga coda umana che si è formata, ha fatto anche il consueto passaggio al cospetto di tutti i più celebri monumenti dell’Urbe e lungo le vie e le piazze del centro fino a via Nazionale, al traforo Umberto I, a San Pietro. Infine l'arrivo al punto di partenza, ovvero i Fori Imperiali con il Colosseo di fronte.
Una piccola chicca è stat…

La felicità di oggi. Tra ragione e bontà.

Immagine
Uno dei tratti del pensiero moderno è, in campo pratico, l’assunzione di una riflessione volta a calcolare e a individuare gli interessi terreni e mondani e rapportarli con la felicità. Gli uomini sono in generale inclini alla credulità e portati a giudicare basandosi principalmente sulle apparenze. In questa prospettiva la ragione è intesa come puro strumento di calcolo al servizio di quell'interesse di cui è essa stessa espressione. Quindi si afferma sempre più la convinzione che, fattasi calcolatrice, la ragione sia ora in grado di produrre un diffuso e mai prima visto miglioramento della vita umana sulla terra. E perciò si pensa che chi ricorra alla ragione è perciò al tempo stesso felice e buono: felice perché è ora capace di procurarsi il benessere e la prosperità che prima le mancavano; buono, perché può adoperarsi anche per la felicità comune. Ma guidarsi solo tramite ragione crea anche una diffusa ostilità reciproca sviluppando una società dominata dalla mutua diffidenza e d…

Preludio Filosofico

Immagine
Antiche regole di pensiero per cui i nostri avi hanno versato sangue. Menti combattute, che lanciano scintille,  bruciano il mondo, abbattono oscurità. Non permettiamo alle scienze di guidare il nostro percorso. Le nostre menti, siamo oscuri noi filosofi,  navighino sulle onde di un pensiero più fine. Fino a quando, con alle spalle un cielo quiete, sulle macerie ci ergeremo. E alla fine demistificheremo  il messaggio insito nel pensiero unico della fede. Persino un’apocalisse non può rubar il futuro del passato. Se comunque risorgeremo dalle ceneri, saremo ancora la razza umana.




Apokalypsis = togliere il velo.

La Corsa ti aiuta a trovarti. La disciplina Interiore e le virtù.

Immagine
La corsa che quasi sempre faccio è in modo introspettivo, cioè con la mia musica sto tra le mie e vado, corro..questo modo di correre tira fuori determinate virtù. Onestà, integrità, lealtà, sono le Virtù che ci rendono sani, forti; forti anzitutto per l'attività della conoscenza. Nell'imparare ad abbandonarsi sempre meno alle impressioni del mondo esteriore, e a sviluppare invece un'attiva vita propria interiore. Soltanto ciò che sperimentiamo interiormente ci dà la chiave per le bellezze del mondo. L’uomo deve essere indirizzato a riservarsi nella vita momenti in cui, solo e tranquillo, possa concentrarsi in se stesso. Ascoltare con perfetta calma l'eco di ciò che ha sperimentato, di quel che il mondo gli ha dato. Ogni conoscenza che tu cerchi per maturarti sulla via della nobilitazione dell'uomo e dell'evoluzione del mondo, ti porta avanti di un passo. Il valore di tale tranquilla auto-osservazione interiore non dipende tanto da ciò che con essa si vede, quant…

Correre: Riflessioni del giorno

Immagine
Quando vado a correre sto più di un ora tra me e me. Sono tante le domande che mi pongo (forse per distogliere il pensiero dai muscoli addoloranti :-P ). Alcune non avranno mai risposta, altre con piccoli ragionamenti si può arrivare a qualche conclusione positiva. Viviamo in un mondo difficile. Si uccide per gelosia, per potere, per religione e addirittura per mangiare. Là fuori è così bello, ma stiamo sempre più ore del giorno dentro queste 4 pareti fatte di Byte.  A me piace pensare che da ciò che ci circonda dobbiamo imparare quanto più è possibile, per scoprire quel che ci può giovare e riuscire utile. Che in tal modo svilupperemo, nella nostra interiorità, una bilancia nella quale terremo da un lato un “cuore aperto” alle necessità del mondo, mentre dall'altro lato una ”fermezza interiore e incrollabile perseveranza”. Il problema però sta proprio negli stimoli dati a tale interiorità fin da bambino, nella poca autostima di voler veramente essere una persona speciale, unica, e …

I benefici della corsa. Anche sotto la pioggia.

Immagine
Che la corsa apporti benefici non è argomento nuovo. Anzi, non è proprio da discuterne. Ma possiamo discutere sul correre dentro o correre fuori, perché, anche se qualsiasi corsa fa bene, non sempre il modo ed il luogo sono adatti a svolgere una piena ed appagante "scappata".

Odio le palestre
Scusate mondo del fitness e del body Building (che sicuramente non voglio far arrabbiare!). Ci ho provato tante volte. Ho fatto attrezzi, aerobica, persino zumba, fitbox e crossfit (tralasciando salsa bachata e hustle che, da mezzo argentino, era un dovere). Ma, ahimè, appena entro in una palestra è l'odore a farmi scappare via. Perché quando faccio attività fisica, non lo faccio solo per i muscoli, le calorie, il metabolismo basso e per liberarmi dallo stress ma, e soprattutto, per rinnovare lo spirito e spingermi un pò più in là, ogni volta centimetro dopo centimetro. Quindi quando risveglio in me la voglia di andare oltre, attivo tutti 5 i sensi con vigore! e l'olfatto vuole la …

La ricchezza dell'uomo. Lavorare su di noi. L'uomo selvaggio va domato.

Immagine
L’uomo è un animale con tanta ricchezza (interna es esterna) ma intrinsecamente selvaggio e come tale va domato con un lavoro pedagogico ottimale. Nuovi modelli educativi, che espongano davvero cosa significa essere oggi cittadini nel mondo, figli di una società informatizzata. Nuovi modelli di formazione che insegnino a gestire e sviluppare le proprie capacità in modo intelligente e flessibile. Imparare a convivere, ad essere giusti col prossimo, cercando il più possibile di soverchiare l’istinto di sopravvivenza, connaturato come vecchia parte di quell'essere umano che doveva uccidere o sarebbe stato ucciso da altre bestie, e che oggi mutò come sopraffazione tra uomini per un costante bisogno di potere.

Cos'è l'essere umano?
Infatti è opportuno acquisire una corretta conoscenza dell'essere umano. Gran parte del caos sociale dipende da una pubblica istruzione fuori strada. Una riforma pedagogica è necessaria ma non sarà possibile se prima non si sarà osservato con effet…

Alimentazione. Malattia. Mente sana in corpo sano come stile di vita

Immagine
Da (spero buon) podista per me l'alimentazione è importantissima. Per non parlare poi del mio basso metabolismo, colpevole del fatto che annuso il pane appena sfornato e già ingrasso! e quindi una nutrizione bilanciata è necessaria, ma ovviamente non soltanto per chi va a correre, ma proprio per chi vuole vivere bene e a lungo mangiare sano come stile di vita è necessario. esagero?


Vita come tragedia dell'alimentazione 
Il primo passo che bisogna fare per andare incontro ad un miglioramento reale della vita è, chiaramente, iniziare da noi stessi. Per iniziare da noi stessi bisogna apprendere una grande verità, e cioè che si devono lasciare da parte tutte le teorie e le ipotesi sull'alimentazione dell'uomo preistorico che grosse forze economiche ed una scienza asservita al potere e al profitto hanno cercato di farci accettare a tutela di determinati interessi. “la vita è una vera tragedia dell'alimentazione”. La malattia è una e una soltanto: la discarica interna dell&…

Mizuno Hitogami. La corsa fa Bene, senza tanto tecnicismo.

Immagine
Ho iniziato a correre con 24 anni e 23 kili in più. E dopo quasi 5 anni, posso solo dire "la corsa fa bene". Fa bene al corpo, fa bene alla mente, fa bene allo spirito. Solite frasi fatte dirai, ma ci tenevo a condividere la mia esperienza rapportata con questa disciplina e tutto l'impressionante marketing che c'è dietro. Io non sono un runner super tecnologico che guarda nel suo orologio hi-tech tempi e centimetri percorsi. Si, mi tengo informato, ma i miglioramenti si devono sentire, non vedere in uno schermo al polso. Io voglio trasmettervi la passione per la corsa nuda e cruda, così com'è! Perché chi corre lo sa come ci si sente dopo, come quasi a percepire il sangue più fluido. (non vado a correre come mamma mi ha fatto, tranquillo! :-P )
Ho cambiato svariate scarpe, tutte con nomi strani e qualsivoglia sigla dedita ad una strategia di mercato. Perché solo di questo si tratta. Normale per un podista che vuole il meglio farsi coinvolgere e finir prigioniero di det…

Diventare ricchi col sistema monetario?

Immagine
Se da una parte abbiamo il sistema (anti) economico (leggi la-voglia-di-essere-ricco), dall'altra troviamo il sistema monetario. Il sistema monetario è l'insieme delle norme stabilite dalle istituzioni finanziarie che creano le condizioni per il sistema di mercato. Comprende termini come tassi d'interesse, prestiti, debito, inflazione, ecc. La natura e l'effetto del sistema monetario è in realtà molto semplice. Le banche fanno stampare i soldi dal nulla. Quando si prendono tali soldi bisogna restituirne di più. Per restituirne di più la banca deve per forza crearne ancora, sempre dal nulla. Un paradigma di crescita infinita, una vera e propria truffa, visto che niente cresce per sempre e la gente viene considerata solo un mezzo per creare più denaro; per evitare che tutto cada a pezzi, che è ciò che sta accadendo oggi. In altre parole, tutto il denaro viene creato dal debito, il denaro è debito monetizzato. Se tutti i debiti del mondo fossero pagati, non rimarrebbe una …

La voglia di essere ricco, diventando sempre più povero. Lo spietato Dio Denaro e il sistema monetario.

Il sistema monetario rappresenta un paradigma che non è mai stato, fino ad oggi, messo in discussione, anche se l'avidità, l'egoismo e la corruzione da esso generate ci stanno trascinando sull'orlo di un baratro. La moneta, si sa, rappresenta sostanzialmente una convenzione per lo scambio di beni e servizi e se fino ad oggi ci ha permesso di progredire, adesso frena il nostro sviluppo tecnologico e sociale, perché ogni azione deve essere mediata dalla nascita di un guadagno. Insomma il denaro vuole solo più denaro. Il sistema monetario prospera fino a quando le condizioni di scarsità e crescita infinita sono mantenuti. La prima viene ormai artificialmente sostenuta puntando per esempio su fonti di energia di origine fossile destinate ad estinguersi, visto che di una fonte di energia inesauribile non si può controllare il prezzo. Il secondo attraverso i meccanismi del consumo ciclico e dell'obsolescenza pianificata. Se un tempo le idee di una classe dirigente costituivan…

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

Ciao! Io sono Mattias, e ho deciso di aprire questo blog sollecitato dall'impotenza di agire. Perché trovo che siamo sempre più assoggettati ad un mondo che ti isola, offrendoti qualsivoglia cosa con un click, una chiamata o una richiesta dal telecomando. Questo lo si chiama comodità e benessere, fatti dall'uomo per rendere felice l'uomo stesso. Ma intanto un sempre più profondo e buio sentimento alberga nella nostra mente. Come un cancro che distrugge tutto al suo passo, ci vediamo togliere la gioia di vivere, l'appagamento di creare con le proprie mani, di sentirsi fieri di ciò che si fa. 
Non mi interessa la scesa in piazza o la lotta delle classi. Non mi interessa l'utopia. Voglio un mondo migliore per tutte le persone che lo abitano. Questa è una cosa possibilissima da tempo ormai. È troppo semplice lamentarsi degli operati di chi è al vertice, magari seduti a tavola mentre si mangia guardando il telegiornale. Per poi dimenticarcene con un bel film o rimanendo p…