domenica 22 marzo 2015

Maratona di Roma. I numeri tra partenza e arrivo.

Si è appena conclusa l'edizione numero 21 della Maratona di Roma. L'evento forse più importante per noi runner italiani! infatti si sono ritrovati nella vecchia capitale del mondo ben 80.000 atleti! 19.061 gli iscritti, 10.824 italiani e ben 8.237 da 122 nazioni per la gara competitiva.

La partenza è stata alle ore 08:50 da via dei Fori Imperiali : I primi a muoversi sono stati i corridori su handbike (disabili), a seguire la competitiva e per ultimi il "popolo" della non competitiva. L'itinerario è stato definito “mediamente scorrevole”, perché non prevede curve a gomito, si 77 cambi di direzione e quasi 8 km sui sampietrini. la lunga coda umana che si è formata, ha fatto anche il consueto passaggio al cospetto di tutti i più celebri monumenti dell’Urbe e lungo le vie e le piazze del centro fino a via Nazionale, al traforo Umberto I, a San Pietro. Infine l'arrivo al punto di partenza, ovvero i Fori Imperiali con il Colosseo di fronte.

Una piccola chicca è stata il regista Fausto Brizzi, che iniziò le riprese del suo nuovo film che vedrà uno degli attori protagonisti cimentarsi nella gara.
A salire sul podio in 2:12:23 su una Roma bagnata, umida e fredda è stato l'Etiope Degefa Abebe Negewo. Un ottimo terzo posto per l'italo-marocchino Chatbi Jamel (2:14:04) e un 5° posto per Ruggero Pertile. 2:36:30 invece per la nostra azzurra Debora Toniolo che si prende il 3° posto femminile.
L'ultra maratoneta Giorgio Calcaterra ha promesso di fare due giri, ma al completamento della maratona (il suo primo giro per cosi dire) in 2:34:26, è stato fermato per dopping. Effettuati gli esami è ripartito!! "per la gioia della gente" disse.
Il record di tempo per la maratona "caput mundi" è rimasto quello del 2009 di Benjamin Kiptoo (KEN) di 2:07:17
La maratona di Roma è un'esperienza che ogni singolo runner dovrebbe fare almeno una volta nella vita. competitiva o meno, è la gioia di correre insieme a quasi 100 mila altre persone sulle fondamenta di questa società occidentale che solo a pensarci mi si accelerano i battiti.

Ci arriverò anche io, me lo prometto.

Grazie, a presto!

Leggi anche i-benefici-della-corsa-anche-sotto-la-pioggia

Nessun commento:

Posta un commento

Alimentazione come energia vitale