domenica 15 marzo 2015

Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo

Ciao!
Io sono Mattias, e ho deciso di aprire questo blog sollecitato dall'impotenza di agire. Perché trovo che siamo sempre più assoggettati ad un mondo che ti isola, offrendoti qualsivoglia cosa con un click, una chiamata o una richiesta dal telecomando. Questo lo si chiama comodità e benessere, fatti dall'uomo per rendere felice l'uomo stesso. Ma intanto un sempre più profondo e buio sentimento alberga nella nostra mente. Come un cancro che distrugge tutto al suo passo, ci vediamo togliere la gioia di vivere, l'appagamento di creare con le proprie mani, di sentirsi fieri di ciò che si fa. 

Non mi interessa la scesa in piazza o la lotta delle classi. Non mi interessa l'utopia. Voglio un mondo migliore per tutte le persone che lo abitano. Questa è una cosa possibilissima da tempo ormai. È troppo semplice lamentarsi degli operati di chi è al vertice, magari seduti a tavola mentre si mangia guardando il telegiornale. Per poi dimenticarcene con un bel film o rimanendo per ore al computer, facendoci annebbiare il cervello. Bisogna smetterla di essere un pubblico, e ridiventar un popolo!

Trovo di fondamentale importanza far emerge nella mente umana l'idea della “rivoluzione radicale”. La crisi è una crisi delle coscienze, una crisi che non può più accettare le vecchie norme, i vecchi modelli, le antiche tradizioni e, considerando quello che il mondo è oggi, con tutta la sua miseria, i suoi conflitti, la sua sconcertante brutalità, aggressività e così via, l'uomo è ancora come era in passato, brutale, avido, competitivo, ed ha costruito una società basandosi su queste linee guida.

Quindi questo blog vuole essere uno sfogo da parte mia. Sfogarmi con voi e contro di voi per ciò che abbiamo permesso, per ciò che siamo diventati. Ricordiamo sempre costantemente, stampiamocelo in fronte, che siamo responsabili al 100% della nostra vita e per ciò che viviamo e per ciò che vivono le persone ed il mondo che interagisce con noi. Il passato determina il presente e il presente determina il futuro. Lavora sul tuo presente! Prendi in mano la situazione.

La mia filosofia è di vedere il lato positivo di ogni situazione, quindi cercherò di fare del mio sfogo la chiave che permetta a voi di mettere una mano nella coscienza, affinché possiate rispondere a questa domanda : Fino a quando avrò gli occhi chiusi?



Il lavoro più grande è divenire una guida per noi stessi.



Grazie, a presto!



Nessun commento:

Posta un commento

Alimentazione come energia vitale