Europa. Unica moneta, unico maltempo!

Le immagini della Senna che minacciava di straripare su Parigi hanno fatto il giro del mondo, così quelle dei suoi prestigiosi musei chiusi per l'emergenza. In Francia l'ondata di maltempo è stata definita dalle autorità una catastrofe.
In Germania il maltempo è stato generato da temporali con pioggia di violenza insolita, che hanno allagato terreni non abituati a ricevere così tanta acqua in breve tempo.
Il maltempo ha colpito e continua ad interessare l'Europa con temporali che scatenano tempeste elettriche, che producono migliaia di fulmini in un'ora, sono causa di circoscritte alluvioni lampo, di allagamenti improvvisi che imprigionano gli automobilisti in strade che diventano torrenti in piena o laghi d'acqua melmosa.
Da più parti si sono avute vittime e feriti. Vi abbiamo diffusamente parlato di decine di persone colpite dai fulmini, un fatto insolito per numero di eventi per l'Europa, altra situazione che comprova l'intensità dei temporali.
Poi c'è la grandine di grosse dimensioni, quella che non solo distrugge i raccolti agricoli, ma che danneggia le auto, infrange i vetri, cagiona milioni di euro di danni.
Altri 15 giorni di maltempo vengono messi in conto dalle previsioni, e allora giugno 2016 sembrerà simile a quello del 2014 (annata piovosissima per l'Europa).

A generare il maltempo europeo sono vari elementi definiti in meteorologica, "fattori climatici di comportamento", che su vasta scala alterano il clima. A ciò poi si somma anche un aumento della temperatura media del Pianeta che si manifesta da anni, e che offre una maggiore energia da spendere in maltempo estremo.
Ma se in Europa abbiamo maltempo estremo, in altre parti del Pianeta si registrano ondate di caldo eccezionale, tanto intense da fondere l'asfalto delle strade come è accaduto in India, dove sono stati misurate temperature di 51°C (rilevamento ufficiale).
Anche negli USA il maltempo continua ad essere estremo. Ma da loro ciò è in parte nella norma per il periodo, anche se si rileva un aumento di numero dei tornado, delle grandinate, delle alluvioni lampo rispetto alla media.
Ma tutto questo sconquasso climatico non è al termine: in Pacifico si sta formando La Niña che segue un altro fenomeno estremo che è stato fortissimo, di cui più volte vi avevamo parlato che era El Niño, e che potrebbe esser stato la causa dell'inverno mite in Europa.
Questi fenomeni hanno il potere di alterare i fragili equilibri del clima terrestre, e di influenzare anche il tempo atmosferico in Europa. Perciò si ha il sentore (anche scientifico) che in molte parti del Pianeta siamo lungi dal ritorno verso un clima più favorevole.
Ora, per il solo gusto di essere un complottista nato, posso assicurarvi che "Il clima terrestre è un modello troppo complesso per esser dominato in tutte le sue variabili, alcune delle quali dipendono da cicli millenari".
Anche se, dalle ricerche effettuate, si avvince che la tecnologia per il controllo di porzioni limitate di territorio esiste gia! Negli USA una società privata, la “Weather modification Inc.” (facilmente rintracciabile su google), fornisce su richiesta tutta la tecnologia per far piovere artificialmente.
Si adopera lo ioduro d’argento per provocare la coalescenza delle particelle umide. Non dovrebbe destare meraviglia il fatto che esista anche la possibilità di ottenere l’opposto. Se questa ipotesi è vera, non si può continuare ed addossare la responsabilità della desertificazione all'effetto-serra o alla polluzione industriale. 
Sembra una sceneggiatura alla “X-files”: armi segrete, aerei fantasma, servizi segreti roba già vista…”. Comprendo questi sentimenti. Li ho nutriti anch'io per molti anni, quando non volevo aprire gli occhi.
Purtroppo le scie chimiche non sono un film.  E per chi ne è interessato ci sono una miriade di articoli nel web (tanti sparati a caso, ma tanti con studi fatti nel corso degli anni) perciò vi invito a scrutarli! perche parliamo di scie reali e concrete, prodotte da ugelli laterali di velivoli in dotazione della NATO, ridipinti di bianco. Parliamo di migliaia è migliaia di voli su una superficie di territorio che nessuno saprebbe quantificare. Parliamo di attività diurne e notturne, condotte sopra le nostre (alquanto distratte) teste, tutti i giorni della settimana, a Pasqua, a Natale e quando il Papa è mortoParliamo di un’attività inesistente per i media e fotografata soltanto da privati cittadini. Parliamo di cecità dei nostri controllori di volo.
Si possono avanzare molte ipotesi intrecciate: guerra economica contro l’Europa. Favoreggiamento della privatizzazione idrica (dopo la drastica riduzione delle nostre risorse…), imposizione di sementi OGM resistenti al secco o alla troppa acqua in un mercato stremato e ricattabile..

In fine: Non ci sono UFO in questo Film..




Grazie, a presto!

Alimentazione come energia vitale

Il nostro organismo ha un enorme potenziale di risanamento e guarigione, sia a livello fisico che psichico. Sebbene la medicina accademica ...

Lettori fissi